WhatsApp, picture-in-picture e stato testuale


Il rollout era iniziato a fine agosto e ora gli utenti possono finalmente utilizzare gli aggiornamenti di stato con solo testo. WhatsApp 2.17.323 per Android include anche un’altra novità, ovvero la possibilità di sfruttare il picture-in-picture durante le videochiamate, ma solo se il sistema operativo installato è Android 8.0 Oreo.

La funzionalità accessibile a tutti, anche con Android 5.x Lollipop, consente di condividere aggiornamento di stato con frasi di solo testo, in modo simile a quanto avviene su Facebook dal mese di marzo. Quando l’utente apre la sezione Stato in WhatsApp, nella parte inferiore vengono visualizzati due pulsanti. Quello con il simbolo della fotocamera permette di pubblicare immagini, video e GIF da diversi mesi, mentre toccando il nuovo pulsante con il simbolo della matita viene visualizzata una schermata con un cursore lampeggiante.

Qui è possibile “scrivere lo stato”, scegliendo uno dei cinque tipi di carattere disponibili e il colore dello sfondo, toccando le icone corrispondenti nella parte inferiore. L’utente può anche inserire le emoji e gli indirizzi web, per i quali verrà mostrata un’anteprima. Ovviamente rimane la “scadenza” originaria, quindi l’aggiornamento di stato scomparirà dopo 24 ore.

I pochi utenti che hanno uno smartphone con Android 8.0 Oreo (solo i Google Nexus 5X/6P e Pixel al momento) possono minimizzare la finestra della videochiamata, toccando il pulsante Indietro. La modalità picture-in-picture consente di scrivere o usare altre app. La miniatura del video può essere spostata sullo schermo o bloccata su un lato.



Source link