Infezioni Mac | Malware macOS | Picco di Virus & Trojan


Al crescere del successo e della diffusione del Mac corrisponde un analogo incremento nel numero dei malware e dei computer infettati. E le cose, 2017, non sono migliorate: è tempo di dare una controllatina al vostro computer.

Tempo di Antivirus su Mac? Probabilmente ancora no, ma non siamo mai stati così vicini al sì come in questi ultimi tempi. Secondo i dati di McAfee Labs, i malware per Mac sono cresciuti del 53% durante i primi mesi del 2017 (+250.000 malware).

Una volta era una piattaforma per pochi affezionati; ora in circolazione ci sono non meno di 100 milioni di Mac, e ciò ha finito inevitabilmente con attirare attenzioni non proprio invidiabili. Nel primo trimestre dell’anno si sono verificati 700.000 contagi (un contagio non conta necessariamente una una macchina contagiata; uno stesso Mac potrebbe ospitare al suo interno più malware). Ma i numeri sono comunque in netta risalita rispetto ai 500.000 scarsi dell’ultimo trimestre 2016.

Bruscolini in confronto ai 700 milioni di contagi del mondo Windows, ma abbastanza per farci venire la pelle d’oca. Ricorderete sicuramente il Trojan integrato in Transmission, che ci siamo beccati pure in Redazione, e ora ve ne diciamo un’altra: per sfizio e scrupolo, abbiamo lanciato un paio di antivirus sui nostri Mac: in più di uno abbiamo trovato malware molto pericolosi, annidati in app come Handbrake.

Controllare il Mac

trojan_mac.jpg

Non è ancora giunta l’ora di tenere un antivirus residente su Mac. Però, a questo punto, un controllino fatelo anche voi. Vi consigliamo di scaricare Avast Antivirus, installarlo, farvi un controllo a tappeto e infine disinstallarlo con l’utility fornita nel DMG.

Poi, già che ci siete, fatevi un giro anche con Malwarebytes; per rimuovere l’assistente che installa alla prima apertura, è sufficiente fare clic su Help > Uninstall Malwarebytes Anti-Malware.

E se viene trovato qualcosa, dopo aver proceduto all’eliminazione, ricordate: dovrete cambiare tutte le vostre password. Il Portachiavi e l’archivio di 1Password potrebbero essere stati violati.



Source link