iPhone 8 | Display OLED


Il motivo per cui non ci sarà uno schermo OLED su tutti i nuovi modelli di iPhone in arrivo nel 2017 non dipende da Apple. È che non ce ne sono a sufficienza sul mercato: e allora, bisogna ingegnarsi.

A Cupertino stanno seriamente pensando di fare significativi investimenti nei nuovi impianti di produzione dei pannelli OLED di LG Display. L’idea è di mettere sul piatto dai 2 ai 3 trilioni di Won, pari a 1,5-2,5 miliardi di Euro circa per una fabbrica intera, chiamata E6, capace di tirar fuori 60.000 pannelli OLED al mese. La decisione definitiva, tuttavia, arriverà verso la fine di luglio.

Il problema è che nessun produttore al momento sarebbe capace di soddisfare le esigenze della mela, se decidesse di infilare un display OLED in ogni iPhone venduto. Ecco perché questa sarà una feature esclusiva dell’iPhone 8 da 5.2″; gli altri due modelli, i canonici iPhone 7s da 4,7″ e 5,5″ continueranno ad adottare i soliti LCD.

Dunque, 2017 e 2018 costituiranno un biennio di transizione; entro il 2019, Apple stima che le difficoltà tecniche saranno state superate, e che tutti i suoi smartphone saranno passati a OLED.

L’accordo con LG, in ogni caso, riguarderà il futuro prossimo. Nel presente c’è sempre lei, l’odiata Samsung, l’unica con la forza e le infrastrutture necessarie a sfornare la componentistica nella qualità e nella quantità che servono ad Apple; la società sudcoreana infatti, produce il 95% di tutti i display OLED del mercato, e sarà il fornitore unico del display di iPhone 8.



Source link