OnePlus 5 vs OnePlus 3T a confronto: conviene davvero l’ultimo modello?


Confronto OnePlus 5 vs OnePlus 3T – L’ultimo smartphone presentato da OnePlus è stato accolto tra pareri discordanti, specialmente tra i possessori del suo predecessore. La domanda che ci siamo dunque posti è: vale davvero la pena acquistare l’ultimo modello, o conviene forse ancora il precedente?

Scopriamo tutte le differenze tra questi due smartphone nel nostro confronto OnePlus 5 vs OnePlus 3T!

Video confronto OnePlus 5 vs OnePlus 3T

Design, Ergonomia & Materiali

Se OnePlus 3T si ispirava un po’ nelle forme ad HTC One M8, OnePlus 5 invece non ci tiene molto a nascondere un forte spunto preso da iPhone 7 Plus. Entrambi gli smartphone sono comunque ben costruiti e dai materiali premium, anche se il 5 con il suo corpo in alluminio anodizzato in finitura Midnight Black risulta un po’ più piacevole al tatto. Entrambi comunque sono un po’ scivolosi.

Le dimensioni sono di 152,7 x 74,7 x 7,4 mm con un peso di 158 grammi su OnePlus 3T contro 154,2 x 74,1 x 7,3 mm ed un peso di 153 grammi su OnePlus 5.

La disposizione degli elementi è praticamente identica sui due smartphone: a destra c’è il pulsante di accensione con il carrellino per le due nanoSIM, a sinistra il bilanciere del volume e lo slider a tre posizioni per le priorità di notifica, mentre in basso si trovano il jack da 3,5 mm, il connettore USB Type-C e lo speaker di sistema.

Il display è lo stesso pannello Optic AMOLED FullHD da 5,5 pollici su entrambi, di qualità buona ma non al vertice del mercato. Sotto al display rimane uguale anche il lettore di impronte in ceramica, velocissimo. L’audio invece, nonostante rimanga un singolo speaker, è di volume superiore ed ha una sonorità più ricca su OnePlus 5.

Hardware & prestazioni

A confronto OnePlus 5 e OnePlus 3T a livello di hardware rappresentano il meglio che aveva da offrire il 2016 contro il meglio attualmente sul mercato. OnePlus 3T monta infatti un SoC Snapdragon 821 – quad-core con 2 Kryo a 1,6 GHz e 2 Kryo a 2,35 GHz – accompagnato da 6 GB di RAM LPDDR4 e 64 o 128 GB di memoria UFS 2.0. Di contro OnePlus 5 vede il nuovo Snapdragon 835 – octa-core con 4 Kryo a 1,9 GHz e 4 Kryo a 2,45 GHz – accompagnato da 6 o addirittura 8 GB di RAM LPDDR4X a basso voltaggio e 64 o 128 GB di memoria interna UFS 2.1 2-lane.

Tutto ciò però si traduce nella vita di tutti i giorni in delle differenze minimali. Entrambi gli smartphone garantiscono un livello di reattività ad ogni operazione al vertice del mercato, alternandosi il trono per il campione di velocità da operazione ad operazione, ma con differenze spesso irrisorie. E entrambi gestiscono alla perfezione l’apertura di molte app in background, la navigazione su siti pesante e anche il gaming intenso.

Batteria

Rispetto ai 3400 mAh di OnePlus 3T, OnePlus 5 ha una capacità sotto la scocca di 3300 mAh. La differenza è minima e, infatti, anche l’autonomia è molto simile: su entrambi con il mio utilizzo intenso riesco ad arrivare a sera con circa 4 ore e mezza di display attivo, anche se in genere OnePlus 5 riesce a durare leggermente di più.

Fotocamera

Il comparto fotografico dovrebbe segnare il maggior punto di stacco in questo confronto OnePlus 5 vs OnePlus 3T. Da un lato il 3T conta sul retro di un singolo sensore da 16 megapixel f/2.0 con pixel larghi 1,12 µm ma stabilizzato otticamente. Dall’altro il 5 ha posteriormente un doppio modulo fotocamera con un sensore da 16 megapixel f/1.7 con pixel larghi 1,12 µm e il secondo da 20 megapixel f/2.6 con pixel larghi 1,0 µm, entrambi privi però della stabilizzazione ottica. Sul fronte invece entrambi montano un sensore da 16 megapixel f/2.0 con pixel larghi 1,0 µm.

I risultati che si riescono ad ottenere non sono però sempre a favore dell’ultimo modello, che in generale ha comunque un miglior range dinamico e riesce a catturare più luce. Se di giorno infatti OnePlus 5, grazie anche alle sue funzionalità di zoom ottico 2x senza perdita di qualità e alla modalità per simulare l’effetto bokeh, ha un leggero vantaggio sul fratello minore, di notte le carte in tavola si ribaltano. per via della mancanza di stabilizzazione, infatti, spesso sul 5 le foto risultano meno definite quando la luce scarseggia, a meno che non abbiate una mano estremamente ferma.

Nei selfie il vincitore assoluto è invece OnePlus 5, che cattura molti più dettagli e di notte riesce a fornire risultati migliori grazie anche al flash simulato tramite illuminazione dello schermo (che arriverà probabilmente con un aggiornamento software anche su OnePlus 3T).

Scarica le foto a dimensione originale

Parlando di registrazione video la situazione è agli opposti, dove per OnePlus 5 la mancanza di stabilizzazione ottica segna un netto distacco. Ciò si nota in special modo in 4K, dove è assente anche la stabilizzazione digitale, ma già in 1080p si nota che la stabilizzazione digitale non è perfetta. I dettagli catturati per il resto sono similari.

Conclusioni

Concludendo questo confronto OnePlus 5 vs OnePlus 3T, le differenze ci sono in certi aspetti ma non sono mai talmente elevate da giustificare il passaggio al nuovo modello per chi dovesse già possedere un 3T.

OnePlus 5 si può trovare a 499€ / 559€ rispettivamente per le versioni da 64 / 128 GB sul sito ufficiale dell’azienda oneplus.net, mentre OnePlus 3T non è più in vendita ufficialmente in Italia ed è reperibile come nuovo solamente nella versione cinese di importazione senza banda 20, ad un prezzo intorno ai 390€ per la versione da 64 GB.

Se il vostro budget è tuttavia limitato e volete uno smartphone performante e dal software minimale, cercare un OnePlus 3T usato può essere un’idea da non sottovalutare.

Vai a: recensione OnePlus 5

Vai a: recensione OnePlus 3T

E voi preferite OnePlus 5 o OnePlus 3T? Fatecelo sapere all’interno dei commenti!


Source link