iPhone 8 | Touch ID nel Display


Il produttore cinese Vivo batterà sul tempo Apple, introducendo sul mercato la prima soluzione di riconoscimento delle impronte digitali attraverso il display dello smartphone.

L’annuncio sarà fatto in pompa magna al Mobile World Congress 2017 in Shanghai. Vivo è il primo produttore al mondo a lanciare una soluzione scansione delle impronte digitali attraverso lo schermo del dispositivo (Under Display Fingerprint Scanning Solution), grazie alla tecnologia messa a punto da Qualcomm e adottata su alcuni prototipi di Vivo Xplay 6.

Nei telefoni Vivo del futuro, si legge, “la scansione dell’impronta non sarà portata a termine da un pulsante indipendente o da una regione specifica; sarà realizzata in modo impercettibile sotto lo schermo, dietro la cornice metallica o perfino sulla cornice.” Un miracolo reso possibile dalla “scansione ultrasonica” che può essere utilizzata anche per “realizzare interazione utente, come il riconoscimento di alcuni gesti, la verifica della sicurezza e altri campi che migliorano sensibilmente l’esperienza utente.”

Tecnicamente, infatti, si potrebbe rendere sensibile al tocco l’interno dispositivo e display, ma per ragioni di contenimento dei costi almeno da principio, la cosa funzionerà nell’area inferiore dello schermo. Ma non ci sono limiti.

Qualcomm spiega infatti che la sua tecnologia funziona attraverso schermo, vetro spesso, metalli, in acqua o fuori dall’acqua, con dita asciutte o bagnate, ed è in grado perfino di misurare il battito cardiaco e il flusso sanguigno.

Questa novità sarà disponibile entro la fine del mese per i produttori, e dunque i primi prodotti compatibili sono attesi per inizio 2018. Tuttavia è improbabile che la mela sceglierà di adottare tecnologia Qualcomm, viste le recenti grane legali in corso con la società sull’LTE. Più probabilmente Apple sceglierà una tecnologia sviluppata in casa, che però le sta dando qualche gatta da pelare.



Source link