Netflix testa gli annunci prima degli stream


Netflix, il colosso dello streaming a livello internazionale, non è nuovo alle sperimentazioni. Il gruppo, di tanto in tanto, conduce infatti alcuni test su gruppi selezionati di utenti, per comprendere l’eventuale gradimento per l’introduzione di future funzioni. L’ultima in ordine di tempo, secondo quanto reso noto da TechCrunch, riguarderebbe degli annunci mirati prima dell’avvio della visione di uno stream, per promuovere serie e altri contenuti originali. Non si tratta, tuttavia, di video dalla fruizione obbligatoria: l’utente può saltarti con i comuni comandi di avanzamento della riproduzione.

I video in questione sarebbero lunghi circa 30 secondi e, al momento, sarebbero apparsi su alcune piattaforme statunitensi selezionate, come la riproduzione via browser, alcuni dispositivi Roku e le console di gaming. Gli annunci di pre-roll sarebbero personalizzati in base ai gusti degli utenti, in relazione al catalogo fruito dagli stessi nel tempo, e riguarderebbero solo gli show originali della piattaforma. Il test sarebbe accompagnato da un breve messaggio di testo, pronto a informare lo spettatore come la preview trasmessa sia del tutto esclusiva e creata appositamente per l’utente:

La seguente preview esclusiva è stata selezionata solo per te.

La redazione di TechCrunch ha contattato gli uffici statunitensi di Netflix per scoprire quali siano gli intenti della piattaforma e, come ampiamente previsto, quello in corso non sarebbe nient’altro che un test. Così ha spiegato un portavoce:

In Netflix conduciamo centinaia di test all’anno, così da comprendere cosa aiuti gli utenti nel trovare e cominciare la loro prossima visione. Abbiamo già visto l’effetto positivo delle preview video che abbiamo diramato lo scorso anno. Ora stiamo sperimentando dei video basati su suggerimenti personalizzati, per show e film già presenti sul servizio o in arrivo a breve. Se non sperimentassimo, non potremmo imparare e non miglioreremmo mai: chi lo vorrebbe?

Naturalmente, non si tratta di contenuti pubblicitari in senso stretto ma, in ogni caso, chiunque non volesse essere incluso nei test può disattivare l’apposita funzione dalle impostazioni del proprio account Netflix.



Source link