Benchmark: gli iPad Pro 2017 superano anche i MacBook Pro in alcuni test!


I primi benchmark dei nuovi iPad Pro mostrano che in alcune circostanze le prestazioni superano anche quelle dei MacBook Pro più costosi…

BareFeats ha effettuato un test prendendo in esame i nuovi iPad Pro 2017 (da 10.5 e da 12.9 pollici) e i MacBook Pro Touch Bar usciti nel 2016 e nel 2017.

Nello specifico, il confronto ha visto come protagonisti questi dispositivi:

  • MacBook Pro Retina 13″ 2017, processore 3.5GHz Dual-Core i7 , GPU Intel Iris Plus Graphics 650, 16GB di RAM a 2133 MHz LPDDR3, flash storage 1TB PCIe
  • MacBook Pro Retina 13″ 2016, processore 3.1GHz Dual-Core i7, GPU Intel Iris Graphics 550, 16GB di RAM a 2133 MHz LPDDR3, flash storage 1TB PCIe
  • iPad Pro 12.9″ 2017, processore 2.39GHz A10X , 512GB flash storage, 4GB di RAM
  • iPad Pro 10.5″ 2017, processore 2.39GHz A10X , 512GB flash storage, 4GB di RAM
  • iPad Pro 12.9″ 2015, processore 2.26GHz A9X, 128GB flash storage, 4GB di RAM
  • iPad Pro 9.7″ 2016, processore 2.24GHz A9X, 256GB flash storage, 2GB di RAM

I benchmark in single core relativi alla CPU mostrano questi risultati:

Mentre in multi-core:

 

Test Metal GPU:

Test Metal T-Rex:

Test Metal Manatthan:

Quando si parla di CPU single-core, i MacBook Pro fanno registrare risultati migliori, con l’iPad Pro 10.5″ che, dovendo gestire un display più piccolo, supera di poco l’iPad Pro da 12.9″. In multi-core, invece, i nuovi iPad Pro superano il MacBook Pro 2016 e si piazzano dietro soltanto al modello 2017.

Per i test in Metal e GPU, invece, gli iPad Pro 2017 superano sempre i nuovi MacBook Pro!

Chiaramente si tratta soltanto di benchmark assoluti che non per forza di cose si traducono in una maggiore velocità di utilizzo. C’è anche da considerare il fatto che i MacBook Pro gestiscono display con risoluzione superiore rispetto agli iPad Pro, per questo nei test GPU i risultati sono più bassi. In ogni caso, questi risultati dimostrano la grande potenza raggiunta dagli iPad Pro anche e soprattutto rispetto ai precedenti modelli.

 

 

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!



Source link