Recensione General Mobile 6: un “Nexus” da 159 euro grazie ad Android One


Recensione General Mobile 6 (GM6) – Finalmente Android One è arrivato in Italia grazie a General Mobile: con questo progetto Google e determinati partner hanno prodotto dispositivi di fascia bassa o media con Android nella sua versione pura e aggiornamenti con tempistiche simili a quelle dei Nexus e dei Pixel, non a caso questo smartphone riceverà Android 8.0 pochi giorni dopo i top di gamma di Google.

General Mobile 6 (GM6) è un buon esempio di ciò che vuol dire provare a offrire l’esperienza stock di Android su un dispositivo economico, così come l’ha pensata Google. Scoprite, quindi, pregi e difetti del primo smartphone Android One in Italia nella nostra recensione di General Mobile 6 (GM6).

Video recensione di General Mobile 6 (GM6)

Hardware & Connettività

General Mobile 6 (GM6) ha un processore Mediatek MT6737T con 4 core Cortex A53 a 1.5GHz una GPU Mali T720. Esistono due versioni differenti, una da 2 GB di RAM e 16 GB di memoria interna, un’altra con 3 GB di RAM e 32 GB di memoria interna.

La versione da noi testata è quella con più RAM e riesce a offrire delle prestazioni discrete: complice il software leggero di Android stock a bordo lo smartphone risulta piuttosto fluido, i compromessi sono legati soprattutto all’apertura delle applicazioni, quelle più pesanti impiegano tempo, in generale per la fascia di prezzo c’è un’usabilità sopra la media.

Per quanto riguarda la connettività c’è un comparto di tutto rispetto, abbiamo Wifi a/b/g/n con supporto ai 5GHz, Bluetooth 4.2 e LTE fino a 150Mbps in download. Sia il Wifi che la rete dati non ci hanno dato alcun problema durante i nostri giorni di stress, la ricezione risulta nella media dei dispositivi e l’audio durante le chiamate è nella media.

Ergonomia, Design & Materiali

General Mobile 6 (GM6) esteticamente sembra uno smartphone d’altri tempi, potremmo definirlo molto “concreto”: ha una cover posteriore in plastica zigrinata che offre un grip perfetto, mentre le dimensioni risultano piuttosto contenute, di conseguenza ci troviamo di fronte a un dispositivo perfetto da utilizzare a una mano e senza alcuna custodia. Ciò non toglie che i materiali siano quelli di uno smartphone di fascia bassa, plastici.

recensione di General Mobile 6

Oltretutto è presente una back cover rimovibile con la possibilità di sostituire la batteria. Al di sotto della copertura in plastica troviamo 3 slot differenti: due per le sim e uno per la MicroSD, quindi tre slot differenti, apprezzabile se consideriamo che solitamente il secondo slot per le SIM è condiviso con quello della MicroSD.

Davanti, sotto al display da 5 pollici, c’è un buon sensore delle impronte digitali, funziona piuttosto bene ed è affidabile, anche se non può essere definito fulmineo. Purtroppo nonostante ci sia un bordo inferiore evidente lo smartphone ha i tasti software e nessuna possibilità di utilizzare l’unico tasto fisico come mezzo per navigare all’interno dell’interfaccia.

Display, Audio & Multimedia

Il display di General Mobile 6 (GM6) è un’unità da 5 pollici con risoluzione 1280 x 720, quindi HD: si tratta di un buon pannello utile a navigare tra i menu dello smartphone e le applicazioni, soprattutto considerando il prezzo. Andando a visualizzare foto o video vengono fuori i limiti del display: neri tendenti al grigio e colori un po’ slavati. Per il posizionamento di prezzo non potevamo pretendere molto di più, anche se una luminosità leggermente più alta non avrebbe guastato (non si comporta benissimo sotto la luce del sole).

recensione di General Mobile 6

Fotocamera

La fotocamera, com’è normale che sia in questa fascia di prezzo, sarà la sezione più negativa della recensione di General Mobile 6 (GM6). Il sensore posteriore è da 13MP con flash a doppio tono e 8MP davanti con singolo flashled. La messa a fuoco, pur non essendo velocissima, non soffre di particolari problemi, anzi anche di sera riesce a dare risultati soddisfacenti. Il software può contare su una simpatica funzionalità di “picture in picture”, per il resto si tratta della fotocamera stock di Mediatek con le solite impostazioni di base.

recensione di General Mobile 6

Di giorno i risultati sono piuttosto buoni per la fascia di prezzo in cui ci troviamo, in presenza di luci forti il software tende a sottoesporre il tutto, anche se si riescono a tirar fuori degli scatti da social senza troppi problemi. Le vere problematiche vengono fuori in altri contesti: negli interni le foto mancano di dettaglio, mentre quando siamo fuori di sera la situazione peggiora notevolmente e difficilmente riuscirete a produrre scatti utili per Facebook o Instagram.

È bene chiarire che su questa fascia di prezzo è impossibile trovare dispositivi con buone fotocamere, si poteva fare qualcosa in più, però, per la fotocamera anteriore che non riesce a gestire luci forti e di sera utilizza il flash anteriore per mostrare i volti con risultati mediocri: in definitiva solo se illuminati in maniera uniforme riuscirete a scattare selfie utilizzabili.

Batteria & Autonomia

La batteria di General Mobile 6 (GM6) è da 3000mAh e può essere sostituita grazie alla back cover rimovibile. L’autonomia è buona, si attesta tra le 4 ore e mezza e le 5 ore di schermo su più di una giornata di utilizzo. Il consumo in standby è davvero molto limitato, di conseguenza qualora usiate poco lo smartphone durante una giornata può portarvi anche a 1 giorno e mezzo di utilizzo in maniera tranquilla, mentre il consumo a schermo acceso non è eccezionale considerando l’hardware e la risoluzione dello schermo. Insomma un’autonomia da promuovere a pieni voti ma non eccellente.

Software

Il punto forte della recensione di General Mobile 6 (GM6) è di sicuro il software. Lo smartphone a bordo ha Android 7.0 Nougat completamente stock, con sole due applicazioni aggiuntive inserite da General Mobile: un file manager molto ben funzionante e un’app dedicata all’assistenza. L’azienda ci ha spiegato di aver saltato la release 7.1 per le poche novità che avrebbero intaccato un software ben ottimizzato, ma ci ha assicurato che lo smartphone avrà Android O immediatamente, a pochi giorni dall’arrivo ufficiale sui Pixel.

recensione di General Mobile 6

Il launcher è quello stock: c’è Google Now nella home a cui si può accedere con uno swipe verso destra, l’ottima gestione delle notifiche di Nougat e tutto ciò che conosciamo di Nougat nella sua versione più pura. Insomma fa davvero piacere vedere su uno smartphone di questa fascia di prezzo il software stock di Google e un supporto assicurato agli aggiornamenti, non a caso su questo GM6 è presente anche la patch di sicurezza di Maggio.

In conclusione

Siamo alle conclusioni della recensione di General Mobile 6 (GM6). Si tratta di un dispositivo in linea con altri device appartenenti a questa fascia di prezzo, ma con un gran bel punto di forza: General Mobile 6 è un dispositivo Android One, di conseguenza sarà supportato mensilmente con le patch di sicurezza per due anni e con una major relase come Android 8.0 che arriverà insieme ai Google Pixel, o qualche giorno più tardi.

Parliamo di uno smartphone che costa 159 euro nella versione da 2 GB di RAM e 16 GB di memoria, e 179 euro in quella da 3 GB di RAM e 32 GB di memoria interna. Non esistono dispositivi aventi questo prezzo per i quali vengono assicurati aggiornamenti celeri, è questa la vera forza di General Mobile 6, al di là dei difetti relativi alla fotocamera o aspetti negativi tipici dei device economici.

Display:

6.8

Ergonomia:

9.0

Hardware:

7.5

Software:

9.0

Batteria:

8.0

Fotocamera:

6.0

Qualità/prezzo:

9.0

Materiali:

7.0

Audio:

7.0

Esperienza Utente:

7.8


Source link