macOS High Sierra, piccole novità per l’applicazione Note


Una sola novità di rilievo in Note per macOS 10.13 High Sierra: si possono creare semplici tabelle; gli utenti possono scrivere nelle celle, apportare modifiche e spostare righe e colonne.

Nella nuova versione 4.5 dell’applicazione Note integrata in macOS High Sierra è presenta una sola novità di rilievo. Nel menu “Formato” troviamo “Tabella” voce che, come il nome lascia immaginare, consente di creare semplici tabelle permettendo di scrivere nelle celle, apportare modifiche e spostare righe e colonne. Facendo click sull’indicatore a sinistra d una riga o in altro sulle colonne, è possibile aggiungere una colonna prima, una colonna dopo, eliminare una colonna, aggiungere riga sopra, riga sotto, eliminare riga.

Per aggiungere righe basta semplicemente andare a capo all’interno di una riga. È possibile cambiare l’orientamento del testo all’interno delle tabelle (basta selezionare il testo e dal menu contestuale e scegliere “Orientamento layout”) ma anche font, applicare trasformazioni (lettere maiuscole, minuscole).

Le tabelle si possono inserire in una nota già aperta anche con il menu contestuale che appare cliccando con il tasto destro del mouse (o equivalente combinazione con il trackpad). Le tabelle non sono visualizzate sulle precedenti versioni di iOS e macOS (appare la dicitura: “Per visualizzare la tabella, aggiorna macOS/iOS”) sui quali è sfruttato lo stesso account.

Altra piccola novità è la funzione “Ancora nota” nel menu “File”, opzione che consente di collocare in alto le note selezionate, separandole con una riga dalle altre. Dallo stesso menu “File” è possibile scegliere “Disancora nota”, quando non vogliamo più collocare in alto la nota selezionata.

Nel menu “Finestra” troviamo la voce “Nota fluttuante selezionata”, opzione che apre la nota selezionata in una finestra indipendente.

 



Source link