Files: ecco come funziona la nuova app di Apple su iPad


Scopriamo di seguito come funziona l’applicazione Files presente in iOS 11 su iPad e iPhone. Cerchiamo di capire come si usa questo file manager.

In sostanza, Files è un file manager per iOS. Si tratta di un’app molto semplice realizzata da Apple che saprà dare una grande mano agli utenti che vorranno sfruttare al meglio iPad e iPhone, anche in modo molto più produttivo.

Appena aperta la schermata ci troveremo davanti ad un grande “Finder” o “Esplora Risorse” dal quale potremo analizzare tutti i file più recenti oppure i file salvati nei nostri account cloud preferiti o in locale sul device iOS.

La sezione “Recenti” è chiaramente un container per tutti i file aperti di recente sul device, utile per chi vuole riaprire o gestire un documento aperto di recente. E’ comunque disponibile un comodo comando di ricerca per i contenuti, in alto a destra.

Dal tab “Sfoglia” invece sarà possibile analizzare ogni singola cartella di ogni drive cloud o locale. Al momento, nella beta 1 di iOS 11, l’applicazione non supporta l’aggiunta di altri servizi di storage come Google Drive, Dropbox, Box, ecc ma funziona solo con iCloud Drive e i file in locale. Specifichiamo comunque che nella versione finale, il servizio potrà supportare i diversi servizi di storage online per essere molto più versatile e comodo.

Dalla barra laterale sinistra quindi avremo a disposizione le posizioni, i preferiti e i tag per organizzare gli articoli. Il tutto corredato da un pulsante “modifica” che ci permetterà di personalizzare i contenuti mostrati nella barra stessa.

La seconda sezione invece mostra tutti i file, in visualizzazione cartella o elenco, e ci permette di aprirli, esportarli, spostarli, organizzarli, creare nuove cartelle e applicare i tag ai file per trovarli meglio. Sempre disponibile, anche qui, la barra di ricerca per cercare manualmente i file.

Apple specifica che:

“Con la nuova app File hai sempre sott’occhio, in un unico posto, tutti i tuoi file: li puoi cercare, trovare e organizzare in modo davvero semplicissimo. E c’è una sezione apposta per i file più recenti. Non solo quelli archiviati sull’iPad, ma anche quelli che hai nelle app, sui dispositivi iOS, in iCloud Drive e persino su altri servizi di file sharing come Dropbox e Box.”

Non ci resta che aspettare che l’app funzioni al meglio delle sue potenzialità, chiaramente con la versione finale che vedremo in autunno. Noi vi aggiorneremo sempre sulle novità della beta, man mano che i nostri test proseguono.

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!



Source link