Windows 10 Creators Update eliminerà automaticamente i file inutili


Tra pochi mesi, probabilmente durante il prossimo aprile, Microsoft inizierà il rilascio di Windows 10 Creators Update, il nuovo major update dell’OS dell’azienda che porterà con sé un gran numero di novità per gli utenti migliorando, in particolare, l’aspetto della produttività con tante nuove funzioni.

Tra le novità che troveremo in Windows 10 Creators Update ci sarà spazio anche per un inedito strumento che consentirà al sistema operativo di “ripulirsi da solo”. In sostanza, dopo il Creators Update, Windows 10 sarà in grado di identificare i file inutili in modo autonomo, eliminandoli dalla memoria di archiviazione. In aggiunta a ciò, Windows andrà a svuotare periodicamente il cestino garantendo così spazio aggiuntivo all’utente in particolare sui dispositivi con storage limitato.

Il processo di pulizia automatica di Windows 10 dopo il rilascio del Creators Update potrà essere forzato dall’utente stesso che, quindi, potrà tenere sotto controllo la memoria del PC, eliminando periodicamente tutti file inutili salvati.

Leggi anche: Windows 10 Creators Update arriverà ad aprile

Questa nuova funzione di Windows 10 è stata introdotta da Microsoft all’interno della nuova build 15014 del suo sistema operativo, disponibile per tutti gli utenti iscritti al programma Windows Insider. Questo strumento è accessibile all’utente dal menu Impostazioni, nella sezione Sistema->Archiviazione. Gli utenti che non sono iscritti al programma Insider dovranno attendere il rilascio di Windows 10 Creators Update prima di poter testare queste novità.

A meno di sorprese delle prossime settimane, l’appuntamento con la prima versione stabile di Windows 10 Creators Update  è fissato per il prossimo aprile.



Source link