Donald Trump | iPhone Presidenziale


Il telefono dell’uomo più potente al mondo è un iPhone e contiene una sola app. Android, per ragioni di sicurezza, è stato bandito.

Essere presidente degli Stati Uniti d’America è un privilegio che conferisce molto potere, ma anche tante responsabilità, e soprattutto richiede una disciplina ferrea che limita la libertà personale. Libertà di guardare la TV via cavo, ad esempio, oppure di installare tutte le app che si vorrebbe.

E così, per porre un freno alla quantità di tempo passata incollato sullo schermo del telefono, lo staff presidenziale ha permesso a Donald Trump di installare una sola applicazione: Twitter. Ma c’è di più.

Nei primi mesi dall’insediamento, Trump portava nella Sala Ovale sia l’iPhone d’ordinanza che l’Android personale; quest’ultimo tuttavia viene considerato meno sicuro rispetto all’omologo Apple, e in più viene aggiornato con minor frequenza. Per questa ragione, e per timore che potesse essere violato, gliene è stato vietato l’uso.

Ricapitolando: niente Android, solo iPhone e per giunta con una sola app. Sarà anche per questo che ha dichiarato: “Pensavo che fare il Presidente sarebbe stato più facile.”



Source link