World to the West (Xbox One)


Il Gioco

Qualche decennio fa, complice l’evolversi delle tecnologie, assistevamo abbastanza spesso a cambi di look e di stile abbastanza massicci: basti pensare all’avvento del 3D, che ha stravolto il modo di intendere anche molte saghe storiche come Super Mario e Final Fantasy. Oggigiorno difficile vedere una saga che da un capitolo all’altro cambia totalmente genere, ma quanto successo qui: Teslagrad fu un puzzle-platform visivamente affascinante ma con un gameplay non troppo memorabile, mentre il seguito, World to the West, punta pi a seguire le orme dei The Legend of Zelda con visuale dall’alto, traendo maggiore ispirazione dall’ottimo episodio A Link Between Worlds, per Nintendo 3DS.

E non cambia soltanto il genere, ma l’intera impostazione del gioco. Se nel primo Teslagrad seguivamo la storia di un protagonista anonimo che risolveva puzzle con tecnologie magnetiche, qui seguiamo le storie che si intrecciano di ben quattro personaggi differenti, ognuno dotato di capacit, poteri, motivazioni e debolezze differenti. La giovane Lumina, figlia del protagonista del primo gioco capace di teletrasportarsi ed attivare i congegni di Tesla, l’orfano Knaus con la sua vanga che pu scavare sottoterra e aggirare cos ostacoli, l’acrobatica ladra Miss Teri che ha anche la capacit di controllare le menti dei nemici, e infine Lord Clonington, che rappresenta la forza bruta.

Nelle prime fasi del gioco controlliamo i personaggi uno per volta con un capitolo dedicato a ciascuno, dove scopriamo le loro abilit e le basi del gioco. Ed esse, come gi detto, sono alquanto ispirate da A Link Between Worlds. Grafica 3D colorata, visuale dall’alto, tante piccole aree con caricamenti in mezzo che compongono l’intero mondo di gioco, tanti piccoli nemici ad ostacolarci, cuori da trovare ed accumulare, piccoli enigmi da risolvere in giro ma anche veri templi con puzzle pi complessi, vasi da spaccare, personaggi da conoscere che ci affideranno compiti. Insomma, probabilmente la cosa pi vicina a un Zelda che avremo su una console non Nintendo per molti anni a venire.



Source link