iPhone 8, nuovo schema conferma Touch ID sul retro


Appare online un nuovo schema di design legato a iPhone 8, lo smartphone che Cupertino potrebbe presentare in autunno in concomitanza con iPhone 7S e iPhone 7S Plus. E, così come già emerso dai precedenti leak, vengono confermati alcuni dettagli importanti, tra cui una fotocamera verticale e il posizionamento di Touch ID sul retro del device. Apple, di conseguenza, non includerà la scansione delle impronte nello schermo del dispositivo?

La pubblicazione odierna giunge da Sonny Dickson, giovanissimo esperto dell’universo Apple, nonché fonte solitamente affidabile sulle novità provenienti da Cupertino. Il leak in questione mostra la riproduzione su stampa della cover posteriore di iPhone 8, quest’ultimo forse chiamato iPhone Edition, vista dal suo profilo interno. Oltre al logo della mela morsicata, si nota la fessura per una doppia fotocamera verticale, nonché un lettore d’impronte Touch ID in prossimità dello stesso logo.

L’immagine odierna è del tutto sovrapponibile agli schemi di design emersi la scorsa settimana e, di primo acchito, confermerebbe uno scheletro in acciaio inossidabile per il device, poi ricoperto esternamente da vetro lievemente ricurvo. Va tuttavia sottolineato, come già peraltro sottolineato per il precedente leak, che quello mostrato potrebbe essere un dispositivo molto diverso rispetto alla versione finale, poiché Apple avrebbe testato più di 10 prototipi differenti presso i suoi headquarter di Cupertino.

Qualora questo design avesse la meglio, verrebbero tuttavia confermati i problemi di produzione che Apple potrebbe aver incontrato per Touch ID, così come accennato negli scorsi giorni. Sebbene nelle ultime settimane siano emerse varie voci sull’integrazione di Touch ID direttamente nello schermo frontale, con l’implementazione di una tecnologia a LED agli infrarossi o degli attuatori sonori agli ultrasuoni, la difficoltà di traduzione pratica potrebbe aver convinto la Mela a una rinuncia. Non resta che attendere il prossimo settembre, di conseguenza, per scoprire quale strada Apple abbia davvero deciso di perseguire.



Source link