AVM presenta il nuovo FRITZ!Box – MWC 17


A Barcellona, in queste oreAVM ha presentato gli ultimi modelli della serie FRITZ!Box, ottimizzati per la banda larga, il mesh networking intelligente e la connessione domestica.


Il modello FRITZ!Box 7581 integra la tecnologia VDSL bonding e supervectoring 35b. Questo modello è stato introdotto recentemente in Olanda per la connessioni VDSL bonding, in grado di aumentare la velocità di trasmissione dei dati disponibile fino a 240 Mbit/s. Grazie a questa soluzione, la tecnologia DSL consente di raggiungere velocità di trasmissione più elevate fino a 1 Gbit/s su brevi distanze.

Il modello FRITZ!Box 7582 è invece già ottimizzato per tecnologia supervectoring 35b e G.fast, senza dimenticare la compatibilità per le connessioni ADSL o VDSL già esistenti. AVM sta per lanciare anche soluzioni con lo standard di trasmissione DOCSIS 3.1.

Grazie ai nuovi router FRITZ!Box, i vari dispositivi come smartphone e tablet possono essere collegati direttamente alla rete wireless. Dopo aver inserito la password di sicurezza, gli utenti sono connessi automaticamente alla rete wireless, e tutti i dispositivi utilizzano la wireless con lo stesso nome (SSID) e chiave di rete (WPA2). La struttura modulare del router FRITZ! permette di ottenere una rete mesh per estendere la wireless e avere copertura di rete in tutte le stanze di casa/ufficio e su vari piani senza la necessità di una nuova ed elaborata configurazione.

Il nuovo sistema operativo FRITZ!OS 6.80 automatizza la decisione su quali dei tuoi dispositivi wireless devono avere la precedenza e su quale frequenza effettuando in automatico il cambio di banda così da trasmettere i dati al massimo della velocità disponibile sia sulla rete principale sia su quella per gli ospiti. Sul nuovo monitor online è possibile vedere la capacità wireless che viene sfruttata dalla rete ospiti. Inoltre, nuove caratteristiche e nuovi display per gestire le prese intelligenti per la Smart Home.

I nuovi prodotti saranno disponibile in Italia da aprile.

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!



Source link