Apple Park | Nuovo Campus Apple | Lavori Ultimati


Il nuovo campus Apple ha un nome ufficiale: si chiama Apple Park, e aprirà i battenti ad aprile per tutti i 12.000 dipendenti di Cupertino.

Con un comunicato appena giunto in Redazione, la mela annuncia formalmente l’apertura di Apple Park, il nuovo campus in costruzione dal 2013 e ora praticamente ultimato; restano da completare solo strutture minori e dettagli, entro la fine dell’estate. Dunque, a partire da aprile verranno gradualmente ricollocati i dipendenti della società, con un’operazione che durerà più di sei mesi.

“Steve” si legge nel comunicato “avrebbe compiuto 62 anni questo venerdì, il 24 febbraio. Per onorare la sua memoria e la sua duratura influenza su Apple e sul mondo, l’auditorium dell’Apple Park sarà chiamato Steve Jobs Theater. Questo spazio, la cui inaugurazione è prevista più avanti nel corso dell’anno, avrà ben 1000 posti a sedere e un ingresso costituito da un cilindro di vetro alto 6 metri, con un diametro di 50, sormontato da un tetto in fibra di carbonio con finitura metallizzata. Lo Steve Jobs Theater è situato in cima a una collina, uno dei punti più alti all’interno dell’Apple Park, affacciato sui prati circostanti e sull’edificio principale.”

Gongola Tim Cook, che dichiara:

“La visione di Steve per Apple si estendeva ben oltre il tempo che ha trascorso con noi. Ha concepito Apple Park come un centro di innovazione per generazioni a venire. Gli spazi di lavoro e i parchi sono progettati per offrire ispirazione al nostro team e apportare benefici all’ambiente. Abbiamo raggiunto l’obiettivo di realizzare uno degli edifici a maggiore efficienza energetica al mondo e il campus sarà interamente alimentato da energia rinnovabile.”

La nuova sede occupa oltre 700.000 metri quadri e sarà alimentata da energia 100% rinnovabile, grazie ad alcuni tra gli impianti fotovoltaici più ampi al mondo. E al posto di colate di cemento, Apple ha piantato oltre 9.000 alberi, e predisposto prati e giardini. In teoria, Apple Park avrebbe dovuto essere pronta l’anno scorso, ma l’attenzione meticolosa per i dettagli ha allungato un po’ le tempistiche.



Source link