Samsung Galaxy S8 e S8+, logo e stime di vendita


Samsung ha deciso di posticipare a fine marzo il lancio del nuovo top di gamma, probabilmente per effettuare test hardware più approfonditi ed evitare problemi come quelli accaduti con il Galaxy Note 7. Emergono intanto altre informazioni sui due smartphone: il noto leaker Evan Blass ha scoperto il logo ufficiale del Galaxy S8 da 6,2 pollici, mentre arrivano dalla Corea alcuni dettagli sulla produzione e le stime di vendita.

Come è noto da tempo, Samsung annuncerà due versioni dello smartphone, entrambe con schermo curvo ai lati. Ciò significa che il modello di maggiori dimensioni non verrà più identificato con il suffisso “edge”. Finora i nomi ipotizzati erano Galaxy S8 e Galaxy S8 Plus, ma sembra che il produttore coreano abbia scelto un’altra nomenclatura. Per la versione con display più ampio dovrebbe essere utilizzato il logo “Samsung Galaxy S8+“. Anche se il “+” si legge “plus”, qualcuno ipotizza che Samsung voglia evitare analogie con l’iPhone 7 Plus. Il simbolo dell’addizione è stata già usato per il Galaxy S6 edge+, venduto in Italia al posto del Galaxy Note 5.

Secondo una fonte coreana, Samsung avrebbe pianificato la produzione di un numero maggiore di Galaxy S8 rispetto al precedente Galaxy S7. Per quest’ultimo era arrivato sul mercato un primo lotto di 12 milioni di unità, mentre per il nuovo smartphone è previsto un lotto iniziale di circa 17 milioni di unità. Il produttore coreano crede che i due Galaxy S8 avranno molto successo, in quanto molti utenti attenderebbero un sostituto del Galaxy Note 7, ovvero il Galaxy S8+. L’obiettivo è vendere 60 milioni di unità.

Per quanto riguarda le specifiche non ci sono novità rispetto a quanto trapelato nelle scorse settimane: display Super AMOLED da 5,8 pollici (S8) e 6,2 pollici (S8+), processori Snapdragon 835 e Exynos 8895, 4 o 6 GB di RAM, 64/128 GB di storage, fotocamera frontale con autofocus, lettore di impronte digitali accanto alla fotocamera posteriore, scanner dell’iride, jack audio da 3,5 millimetri, porta USB Type-C e assistente personale Bixby. Le cornici attorno allo schermo saranno molto ridotte, grazie all’eliminazione del pulsante Home e dei pulsanti capacitivi.



Source link