Windows 10 Cloud supporterà solo le Universal App


Microsoft è al lavoro su di una nuova versione di Windows 10 che dovrebbe fare il suo debutto ufficiale nel corso dei prossimi mesi con il nome di Windows 10 Cloud. Si tratta di un’evoluzione dell’OS dell’azienda americana studiata per contrastare al meglio la crescente diffusione di Chrome OS, il sistema operativo di Google che da alcuni mesi può contare anche sul catalogo di app di Android.

Windows 10 Cloud, a differenza di quanto lasci intendere il nome, non funzionerà esclusivamente tramite servizi cloud. Questa particolare versione del sistema operativo di Microsoft, infatti, supporterà le Universal App scaricabili dal Windows Store ma non le applicazioni Win32, ovvero i classici programma per Windows in versione desktop.

Il supporto alle Universal App garantirà tante applicazioni disponibili per i dispositivi che avranno Windows 10 Cloud che dovrebbe risultare una versione ancora più leggera e ottimizzata dell’OS di Microsoft. L’obiettivo di questa nuova versione di Windows 10 potrebbe essere la diffusione su portatili economici e mini PC, in modo del tutto simile a quanto sta facendo Google con Chrome OS.

Leggi anche: Windows 10: come funziona la Game Mode

Sebbene non si faccia un riferimento esplicito nelle fonti che riportano la notizia, Windows 10 Cloud dovrebbe supportare anche i processori ARM, non supportati attualmente da Windows 10, come gli Snapdragon di Qualcomm che troviamo su tutti gli smartphone Windows 10 Mobile. In questo modo si potrebbe portare parte dell’esperienza desktop su mobile e si potranno realizzare macchine come notebook e convertibili dal bassissimo consumo energetico ma in grado di gestire una versione quasi completa di Windows 10. Maggiori dettagli sulle caratteristiche di Windows 10 Cloud potrebbero emergere già nel corso delle prossime settimane.



Source link